Il ’68 è anche – o forse soprattutto – un anno di musica: è l’anno di pezzi che hanno creato una colonna sonora della storia che ci accompagna , fulgida anche 50 anni dopo. Parliamo di ’68, politica e musica con Franco Bergoglio, autore del libro I giorni della musica e delle rose. Rock pop jazz soul blues nel vortice del ’68 (Stampa alternativa, 2018).

Approfondimenti

In compagnia di Franco Bergoglio (di cui vi suggeriamo il blog) abbiamo parlato di musica e Sessantotto, citando musicisti e generi musicali. Nella parte finale del libro c’è una cronologia degli album pubblicati e gli eventi musicali più importanti di quell’anno memorabile.

Oltre al libro vi suggeriamo anche questi approfondimenti disponibili in rete:

Jukebox

Per questa puntata abbiamo ascoltato canzoni diverse, tutte pescate dal libro di Franco Bergoglio:

  • John Lee Hocker, Motorcity is burning, 7’’ omonimo (1967)
  • Bob Dylan, Like a rolling stone, Highway 61 revisited (1965)
  • The Beatles, Helter skelter, White album (1968)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

One comment on “1968, l’anno che ha fatto ballare il mondo

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] vai al sito di radiovanloon con l’articolo  e podcast della trasmissione  […]

Comments