Per la giornata della memoria parliamo di leggi razziali, a 80 anni dalla loro promulgazione. Lo facciamo con Elisa… che ci illustra le fasi di costruzione della mostra Razzisti per legge allestita presso l’Istituto storico della resistenza di Bergamo.

Approfondimenti

Vi suggeriamo di andare a spulciare fra le belle attività dell’Irec di Bergamo di cui ci ha parlato Elisa Pievani. Nel 1994 Bologna è stata la sede di una delle prime mostre sulle leggi razziali in Italia dal titolo La menzogna della razza a cura del centro Furio Jesi. Il catalogo della mostra è disponibile in molte biblioteche della città.

La bibliografia sulla questione stato fascista e antisemitismo è davvero molto vasta, i libri che ci hanno aiutato a redigere la puntata sono:

  • Enzo Collotti, Il fascismo e gli ebrei. Le leggi razziali in Italia, Laterza, 2003
  • Renzo De Felice, Storia degli ebrei italiani sotto il fascismo, Einaudi, 1961

Per l’appena accennata questione del razzismo coloniale:

  • Nicola Labanca, Oltremare. Storia dell’espansione coloniale italiana, Il Mulino 2002

Jukebox

Ascolto riflessivo per questa puntata: vi proponiamo il disco di Philip Selway, batterista dei Radiohead, Let me go (Bella Union Records, 2017). È un album sul complesso rapporto genitori e figli ed una delle storie raccontate trova un uomo che è stato guardiano di un campo di concentramento. Ci ascoltiamo la traccia Walk (feat Lou Rhodes) e Let me go.

(La copertina è presa dai materiali messi a disposizione dall’Istituto storico della Resistenza di Bergamo, scaricabili da questo sito)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

One comment on “80 anni dalle leggi razziali

Trackbacks & Pingbacks

Comments

  1. cicci Feb 12, 2018

    Bellissima!