In occasione della speciale settimana di trasmissioni “Dalla Liberazione al Lavoro” di Radio Città Fujiko la redazione di Vanloon ha deciso di raccontare un momento della storia in cui il proletariato è sceso in piazza contro la guerra, sognando la Repubblica sociale. Un avvenimento inedito, una sommossa scoppiata dopo l’eccidio del 7 giugno 1914 di Ancona, quando le guardie regie uccisero tre lavoratori che si è diffusa per buona parte dell’Italia centrale soprattutto, passando di bocca in bocca, trasformandosi in quell’evento che conosciamo come Settimana rossa. Ad aiutarci a comprendere questa settimana di rivoluzione praticata ed immaginata, Roberto Giulianelli, storico e docente dell’Università Politecnica delle Marche.

Approfondimenti

Per la puntata abbiamo usato questi libri che sono anche fra le pubblicazioni più recenti uscite sull’argomento: 

Antonio Senta (a cura di), La rivoluzione scende in strada. La Settimana rossa nella storia d’Italia 1914-2014, Zero in condotta, 2016. 

Mario Carassai, Patrizia Gabbanelli, Nino Lucantoni e Emanuele Mobili (a cura di), La Settimana rossa cent’anni dopo, catalogo della mostra tenutasi ad Ancona dal 7 giugno al 20 luglio del 2014. 

Consigliamo poi un “classico” Luigi Lotti, La Settimana rossa, Le Monnier, 1965

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.