Come a ogni appuntamento con le vacanze, la redazione di Vanloon vi consiglia alcune letture di storia, o intorno ad essa. Come nostra abitudine siamo andate a pescare fra i libri usciti nel 2018-2019, senza limitarci alla saggistica ma cercando di inserire fra le nostre proposte anche altri linguaggi che ci possono portare a riflettere sul passato.

Approfondimenti

Ecco le letture e gli spunti che vi abbiamo proposto in puntata:

  • Gabriella Saba e Alfredo Somoza, Un continente da favola. Trenta leggendarie storie latinoamericane, Rosenberg e Sellier, 2018
  • Oltre ai libri, un ascolto. Il rapper francese Rocé ha curato la pubblicazione di una bellissima raccolta di voci, suoni e memorie, provenienti dai paesi della “francofonia”, cioè dalle ex colonie della République: canti di lotta, discorsi di leader antimperialisti come Giap, recital poetici… che Rocé considera il bagaglio necessario per riprendere una lotta non solo della memoria ma anche del presente contro l’imperialismo: Par les damné​.​e​.​s de la terre. Des voix des luttes 1968-1988 (Hors Cadre, 2018)
  • Un calcio al razzismo. No racism cup: 10 anni di antirazzismo nel Salento, a cura del collettivo organizzativo, Bepress, 2019
  • Elena Biagini, L’emersione imprevista. Il movimento delle lesbiche in Italia negli anni ’70 e ’80, ETS, 2018
  • Vera Navarria, I libri delle donne. Case editrici femministe degli anni settanta, Villaggio Maori, 2018
  • Maud anne Bracke, La nuova politica delle donne. Il femminismo in Italia: 1968-1983, Edizioni di storia e letteratura, 2019
  • Francesco Filippi, Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che circolano ancora sul fascismo, Bollati Boringheri 2019
  • Biagio Goldstein-Bolocan, La bella Resistenza. L’antifascismo spiegato ai ragazzi (disegni di Matteo Berton) Feltrinelli 2018
  • Roger Miret e Jon Wiedhorn, My riot-Agnostic front, Red Star press/Hellnation libri, 2019
  • Alessia Masini, Siamo nati da soli. Punk, rock e politica in Italia e in Gran Bretagna(1977-1984) Pacini Editore, 2019

Jukebox

Canzoni varie per questa ultima puntata di trasmissioni, con un pezzo scelto da ciascun redattore:

  • Cissé Adboulaye et les Vautours, Les Vautours (la canzone è contenuta in Par les damné​.​e​.​s de la terre. Des voix des luttes 1968-1988)
  • Colle der fomento, Penso diverso, dall’album “Adversus” del 2018
  • Fela Kuti, Zombie, dall’album omonimo del 1976
  • Kina, La forza del sogno, dall’album “Se ho vinto, se ho perso” del 1989

(La copertina di questa settimana è uno scatto nostro)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.