Nella Roma occupata dall’esercito hitleriano un pugile ebreo non accetta le violenze naziste. Inizia allora a dirigere i suoi pugni contro i nazisti, dando loro del filo da torcere. Gli episodi della vita di Pacifico Di Consiglio detto “Moretto” ci fanno ragionare sul falso mito della passività ebraica.

A pochi giorno dalla scomparsa (dicembre 2017) ripercorriamo la lunga vita dello storico, del partigiano, dell’intellettuale a tutto tondo che è stato in grado, nella sua lunga vita e carriera, di far arrivare la storia della Resistenza al centro del dibattito pubblico.