Molti ebrei hanno combattuto contro il nazismo negli eserciti alleati, soprattutto come cittadini dei vari paesi. La Brigata ebraica – Jewish Brigade Group – occupa un posto particolare nella storia della Seconda Guerra Mondiale perché è stata un’unità dell’esercito britannico che, a differenza delle altre unità ebraiche impiegate nel conflitto, è stata l’unica formazione combattente e l’unica ad avere tra le sue fila prevalentemente ebrei della Palestina. La formazione nasce nel ‘44 e viene destinata all’Italia, solo dopo un lungo processo di negoziazioni tra vari attori militari e politici. Sulle grandi domande che sollevano la vicenda storica, le pratiche della memoria e gli usi pubblici e politici della storia della Brigata ebraica, abbiamo intervistato lo storico Gianluca Fantoni, autore del libro Storia della Brigata ebraica. Gli ebrei della Palestina che combatterono in Italia nella Seconda guerra mondiale, uscito per Einaudi nel 2022.

.

Approfondimenti

Per questa puntata abbiamo letto:Gianluca Fantoni, Storia della Brigata ebraica.Gli ebrei della Palestina che combatterono in Italia nella Seconda guerra mondiale, Einaudi, 2022

Jukebox

Abbiamo ascoltato:Coco Schumann Quartett, Take The A-Train, da “Now! (Coco Schumann Quartett live)”, Trikont, 1999

In questa puntata continuiamo a raccontarvi la Resistenza in occasione del 75° anniversario della Liberazione e del nostro “mese partigiano” e lo facciamo attraverso il libro Partigiani d’oltremare. Dal corno d’Africa alla Resistenza italiana edito da Pacini (2019) insieme all’autore Matteo Petracci.

Approfondimenti

In ogni caso in cui si parli di Resistenza non si può non citare un libro spartiacque nella storiografia italiana: Claudio Pavone, Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità della Resistenza, Bollati Boringheri (1991)

Abbiamo dedicato una puntata a questo importante storico nel dicembre 2016

Il collettivo di scrittori Wu Ming ha dedicato un bell’articolo ai partigiani stranieri nella Resistenza dal titolo “Partigiani migranti. La Resistenza internazionalista contro il fascismo italiano” lo potete leggere qui

Anche noi di Vanloon nell’aprile del 2017 abbiamo dedicato una puntata ai partigiani stranieri che hanno combatutto a Bologna, e avevamo trovato delle belle storie, “partigiani di tutto il mondo unitevi!

Jukebox

Per questa puntata abbiamo ascoltato

Atarassia Grop con La preghiera dei banditi dall’album “Non si può fermare il vento”(2006)

Gang con Ottavo chilomentro dall’album “Sangue e cenere”(2015)

(La copertina di questa settimana è presa dalla copertina del libro “Partigiani d’oltremare”)

Il #25aprile siamo stati ospiti insieme a Radio Città Fujiko del Pratello R’Esiste. Per la prima volta siamo andati in diretta e per un’ora intera. In questa ora abbiamo fatto una rassegna stampa Continue reading →

I partigiani di nazionalità non italiana nella Resistenza bolognese. La storia dei partigiani di nazionalità non italiana che hanno combattuto in Italia è ancora tutta da scrivere. Continue reading →