Nel momento in cui volgono al termine questi lunghi quattro anni di centenario della Prima guerra mondiale, dedichiamo un’ultima puntata all’argomento entrando dalla prospettiva del cinema. Cinema di guerra, ovvero film prodotti all’epoca del conflitto, ma anche cinema della memoria, con la sua narrazione. Intervistiamo Enrico Gaudenzi, autore di La Grande guerra al cinema. Tra narrazioni e censure, Clueb 2017.

Approfondimenti

Per parlare di cinema della Grande guerra, vi proponiamo alcuni articoli, alcuni dei quali firmati dallo stesso Enrico Gaudenzi (in modo da pregustare “un assaggio” del suo libro, di cui trovate l’indice qui):

  • Enrico Gaudenzi, Combattenti e reduci della Prima guerra mondiale nel cinemaitaliano e francese 1915-1925, «Storicamente», 14, 2018pdf icon
  • Enrico Gaudenzi, Prevenire è meglio che tagliare. La precensura nel cinema italiano, «Cinecensura», 2014 pdf icon
  • Silvana Silvestri, Il racconto della Prima guerra mondiale al cinema, «Il Manifesto», 28 giugno 2014 pdf icon

Gaudenzi ci ha proposto due estratti da due film su cui ha lavorato, entrambi con Gino Cervi:

  • Il caimano del Piave, regia di Gino Bianchi, 1951 (trailer)
  • Don Camillo e l’Onorevole Peppone, regia di Carmine Gallone, 1955 (di cui vi proponiamo qui sotto un celebre estratto)

Jukebox

Oggi un solo ascolto, il sardo Rootman I con le sonorità reggae di Who tratto dall’album “Italian dub community” (2008).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.