Rodolfo Walsh è stato un giornalista argentino scomparso il 25 marzo del 1977 dopo aver denunciato, con il coraggio e la determinazione che sempre esistono anche nei contesti più disperati come quelli dittatoriali, i crimini della Giunta militare di Videla.

In occasione di questo quarantacinquesimo anniversario abbiamo deciso di ripercorrerne la vita e l’opera, andando alla ricerca delle tracce del suo periodismo narrativo, che ha fatto scuola in tutta l’America latina. Punto di partenza, ovviamente, il grande libro di cui ricorre quest’anno l’anniversario, Operazione Massacro del 1957.

Approfondimenti

La casa editrice Nuova Frontiera ha nel suo catalogo una selezione molto interessante della sua produzione giornalistica: naturalmente Operazione Massacro, ma anche Fotografie e Il violento mestiere di scrivere. Su quest’ultimo titolo ci siamo soffermati perché, grazie all’archivio audio di Radio Radicale, vi abbiamo trasmesso anche un estratto della presentazione che per quell’emittente aveva fatto il giornalista Alessandro Leogrande, curatore della pubblicazione.

Qui trovate il link alla trasmissione completa che consigliamo di ascoltare. Leogrande ha dedicato anche allo scrittore argentino una bella puntata di Wikiradio della Rai che trovate qui.

Per approfondire la produzione letteraria di Walsh vi raccomandiamo anche due titoli proposti dal catalogo delle edizioni SUR: Per non parlar del morto e Variazioni in rosso.

Jukebox

Puntata sui misteri, della letteratura ma purtroppo anche della realtà: ascolto perfetto Duke Ellington, Anatomy of a murder.

Ernesto Che Guevara, il rivoluzionario più famoso del Novecento, a 50 anni dalla morte lo andiamo a scoprire dove tanto è stato raccontato: nei fumetti. Argentina, Usa, Italia e Francia, i fumetti più belli Continue reading →